Panasonic SD-ZB2502

Una buona macchina del pane si distingue dalle altre non solo per la fragranza dei suoi prodotti ma da una serie di combinazioni che noi andiamo a valutare. In questo caso specifico esaminiamo la Panasonic SD-ZB2502. Le prove da superare riguardano il design e la sua funzionalità, uno sguardo sulla qualità dei materiali e se il prodotto è facile da utilizzare o meno, naturalmente il gusto e la qualità del pane o dei dolci è la cosa più importante. Nel paragrafo “conclusioni” troverete una breve sintesi che riassume quanto detto nella recensione della macchina del pane Panasonic SD-ZB2502.

228 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> €
228 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> €


Panasonic SD ZB2502

Occupa poco spazio

Per quanto riguarda l’estetica ci ha letteralmente diviso a metà, per alcuni ricorda un secchiello per la spazzatura vista la forma che sviluppa spazio verso l’alto e il coperchio ampio, altri invece sottolineano che questa scelta sia molto funzionale per occupare meno larghezza sui ripiani e le curve che caratterizzano la Panasonic SD-ZB2502 siano molto eleganti. Sicuramente la cosa più interessante è che il rivestimento in acciaio inox è molto resistente e che ai piedini troviamo dei gommini che danno molta stabilità alla macchina anche se non ha una base articolatamente larga.

Tecnologia touch

La macchina del pane Panasonic SD-ZB2502 si presenta subito come un prodotto molto tecnologico, per selezionare i programmi infatti utilizza una serie di comandi touch (senza bottoni) e un display ben visibile, infatti è posto verso l’alto in modo tale che non c’è bisogno di chinarsi per vedere cosa ci sta comunicando. Il numero dei programmi è nella media e la potenza è di soli 550 watt, non ci sembrano sufficienti visto che la macchina del pane Panasonic SD-ZB2502 ha una capienza che arriva fino a 1,2 kg anche se occupa davvero poco spazio come già detto. Il prezzo è leggermente sopra la media, finora lo giustifica l’ottima integrità fisica e un kit di accessori interessante, vediamo per esempio la frusta a “F” per la produzione di pane di segale. 

Galleria fotografica della Panasonic SD-ZB2502

Una crosta perfettamente croccante

La nostra prova è stata molto soddisfacente, il fondo antiaderente consente di estrarre sempre con molta facilità ogni prodotto preparato, qualche difficoltà di aderenza l’abbiamo avuta solo con il pane di segale, ma potrebbe esser stato un nostro errore … il wattaggio come detto è basso ma non abbiamo mai avuto la sensazione che il motore faticasse, per quanto riguarda il rumore possiamo affermare che siamo nettamente sotto la media. In generale tutti i post trovati su internet parlano con enfasi della Panasonic SD-ZB2502, soprattutto per quanto riguarda la crosta particolarmente croccante, il risultato peggiore che si può avere con una macchina del pane infatti è un risultato “spugnoso” alcuni commenti erano felici della nuova Panasonic SD-ZB2502 rispetto al vecchio modello e questo la dice lunga.

In questo video viene mostrato il design della macchina del pane.

Conclusioni

La capienza è buona e i risultati sono veramente ottimi, la macchina del pane Panasonic SD-ZB2502 ci è sembrato un modello assolutamente perfetto e infatti il costo è sopra la media. Certo va detto che il wattaggio è basso ma il motore non ha mai sofferto durante le nostre prove, l’integrità fisica sembra essere proprio il cavallo di battaglia di questo prodotto che occupa poco spazio ed è rivestito in acciaio inox. I programmi non sono tantissimi ma quelli che servono ci sono tutti, noi l’abbiamo provata per un breve periodo e ci ha soddisfatto in pieno, anche la maggior parte dei commenti trovati nel web confermano la nostra esperienza. Se cercate un modello che non occupi troppo spazio e funzioni davvero bene prendete questo e datevi da fare a cercare l’offerta giusta! 

228 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> €
228 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> €

Vantaggi

  • Ottima crosta
  • Basso consumo
  • Solido e resistente
  • Occupa poco spazio

Svantaggi

  • Prezzo

Scheda tecnica della Panasonic SD-ZB2502

  • Macchina del pane
  • Numero di programmi 10
  • Dispenser del lievito
  • Funzione marmellata
  • Capacità per il pane: XL (circa 1,2 kg), L (1,0 kg), M (circa 450g)
  • Livelli di cottura: leggero, medio, scuro
  • Massima potenza in watt 550
  • Informazioni sul display

Foto ad alta risoluzione della Panasonic SD-ZB2502

Qui troverete la foto ad alta risoluzione della  Panasonic SD-ZB2502.

104 commenti su “Panasonic SD-ZB2502

  1. Buongiorno, sono una neofita nel campo delle macchine del pane e ne sto cercando una funzionale e con poco ingombro avendo una cucina piccola..
    Ho letto diverse recensioni sulla Panasonic SD-ZB2502 e tutte ne parlano bene l unico neo è il costo….
    Inoltre non ho capito se questa macchina ha il timer per programmare l’orario di cottura che è il motivo principale per cui vorrei comprare una macchina del genere
    Sapete darmi un consiglio?
    Grazie mille!!

    1. Ciao Giulia,

      sicuramente la Panasonic SD-ZB2502 è un ottimo prodotto con tante funzioni, basso consumo energetico, ottimi materiali di fabbricazione e si, ha il timer per la partenza ritardata. Effettivamente il costo è alto. Occupa si poco spazio perché si sviluppa in altezza piuttosto che in larghezza.
      Fra le varie macchine del pane di buona qualità e che occupano poco spazio puoi trovare le moulinex. Ad esempio la Moulinex OW3101 è un ottimo prodotto e a costi sicuramente più contenuti! E insieme alla Panasonic SD-ZB2502 è fra i prodotti consigliati da altroconsumo! 😉
      Vedi se ti può interessare e facci sapere!

      Ciao,

      Il team di Macchina-del-pane.it

  2. Buongiorno, grazie per l’attenta descrizione; se è possibile, io vorrei sapere se sia la Panasonic SD-ZB2502 che la Moulinex OW3101 offrono la possibilità di impastare, spegnere, rimpastare e poi cuocere scegliendo io i tempi senza utilizzare un unico programma preimpostato, mi spiego meglio, uso il lievito madre con il quale eseguo più rimpasti ed una lievitazione piuttosto lunga e mi servirebbe quindi stabilire autonomamente quando far partire la cottura.
    Spero di essere stata chiara.
    Grazie.

    1. Ciao Luisa,

      Non abbiamo più con noi i modelli richiesti, ma se abbiamo capito bene vuoi impastare e successivamente cuocere. Se i nostri appunti non ci ingannano si può fare col programma solo cottura, in molti sono soliti a preparare l’impasto e cuocerlo nel forno ad esempio.

      Ciao,

      Il team di Macchina-del-pane.it

  3. Ciao a tutti
    Ho comprato da poco la Panasonic. Va benissimo, ma se utilizzo lievito in polvere (ce ne sono di molto fini in commercio), la polvere crea un tappo e non scende lasciando l’impasto non lievitato. Cosa che non capita con quello di birra che é a granellini. Qualcuno ha avuto la stesso problema?
    Grazie
    Luca

    1. Ciao Luca,

      Ci viene da domandarti prima di tutto quand’è che metti il lievito … il nostro consiglio è comunque quello di mettere la farina setacciata e fare un buco nel centro e all’interno mettere il lievito in polvere. 🙂

      Ciao,

      Il team di Macchina-del-pane.it

      1. Ciao
        Lo metto nell’apposito dosatore della macchina posto sul coperchio (a dx di quello per noci e uvetta) che, a un certo punto, si apre fa cadere lo lievito.
        Anch’io ho ovviato mettendolo direttamente nell’impasto, però il funzionamento della macchina prevederebbe il rilascio automatico a un certo punto della lavorazione.
        Ciao

        1. Ciao Luca,

          Capire da qui cosa sia il problema è davvero difficile, noi non abbiamo avuto il tuo tipo di problema e quindi è ancor più dura. 🙂 Postiamo comunque la tua domanda in modo che qualcuno possa aiutarti leggendo.

          Ciao,

          Il team di Macchina-del-pane.it

    2. Io l’ho avuta in regalo a Natale. Ora faccio un buon pane ma le prime volte non mi è venuto un bene. Anch’io ho avuto problema con alcuni lieviti, indicati per macchine del pane, che non scendevano. Inoltre i programmi indicati nelle istruzioni non consentono una cottura adeguata del pane ed io ho risolto lasciando almeno una mezz’ora in più. Sto invece cercando di capire se posso fare un impasto acido spontaneo senza farina di segale, dato che non riesco a trovarla nei supermercati.

  4. ciao, mi hanno appena regalato la macchina per il pane e ho avuto anch’io il problema con il lievito. Ho seguito le istruzioni ma il lievito non scende e fa un tappo. Forse è il lievito sbagliato, è molto fine. Mi consiglate voi un lievito istantaneo , se chiedo in giro mi dicono che c’è solo per dolci. Seconda cosa nelle bustine c’è scritto per mezzo chilo di farina occorrono 17 g di lievito. Nel menù per pane bianco si dice ( sempre se scende) di usarne un cucchiaino che corrisponde a 6-7 g. Sono un pò in confusione. Spero qualcuno mi aiuti. Ciao Francesca

    1. Ciao Francesca,

      I problemi potrebbero essere molteplici … hai provato anche con una farina autolievitante?

      Ciao,

      Il team di Macchina-del-pane.it

  5. Ciao a tutti. Ho anche io la Panasonic e ho avuto lo stesso problema con il lievito. L’unico che scende bene in automatico e’ quello a ‘palline’ (l’ho preso alla lidl e funziona benissimo).
    Comunque con le farine auto lievitanti viene benissimo, anche utilizzando i programmi che aggiungono uvetta o noci. Ho provato un auto lievitante integrale e ho aggiunto uvetta…buonissima!

  6. Salve, sono indirizzato all’acquisto di questa macchina, chiedo se, come la kenwood, ha la possibilità di fare dei programmi manuali, personalizzati.
    Grazie

  7. Salve a tutti, ho da pochissimo acquistato con tanto entusiasmo la macchina del pane qui in esame, la Panasonic SD-ZB2502 giusto perchè mi sono detto che se avessi acquistato quella descritta come la migliore o tra le migliori non avrei incontrato nessun problema (oltre a quello di reperirla presso i rivenditori, che almeno per quanto riguarda il Venento è stata un’impresa), ed invece sono anch’io incappato nel problema dello sportello automatico del dosatore del lievito, che non si apre, o meglio non resta aperto per il tempo minimo necessario a fin che il lievito cada, non ostante dia tre bei colpi secchi di apri e chiudi. Naturalmente utilizzando lievito in polvere opportunamente non compattato e immesso in quantità corrette, quantità corrispondenti al ricettario dato in dotazione e che, per rispondere all’amica Francesca Zanatti, è mediamente inferiore alle ricette descritte dietro le confezioni del lievito stesso. In oltre, tengo a precisare, che come scritto sul manuale non ho pulito il vano del lievito con panni umidi al fine di non creare energia elettrostatica la quale avrebbe fatto compattare il lievito. Ebbene così facendo, attenendomi scrupolosamente al manuale, ho già buttato via quattro impasti! E’ ovvio che mettendo il lievito direttamente nell’impasto il problema si aggira ma non certo risolve, dato che poi la funzione di “calare” il lievito autonomamente ed automaticamente è fortemente sbandierata come caratteristica peculiare e migliorativa della macchina stessa, al fine di limitare il consumo del lievito (ecco forse da qui le quantità inferiori alla media) e quello di farlo intervenire al momento più opportuno dell’impasto, migliorando la qualità complessiva del pane. In oltre sconsiglio fortemente l’utilizzo di farine autolievitanti perchè, a sua volta, negato dal manuale di utilizzo-ricettario in dotazione. Non mi resta che provare il lievito, sopra descritto, a “palline”, visto mai che è il compromesso giusto; se però lo fosse dovrebbe indicarlo anche la Panasonic sul suo ampio e minuzioso libretto d’uso! Altrimenti proverò a rivolgermi al centro assistenza, il quale però ho paura che possa fare ben poco dato che credo si tratti di un problema cronico e progettuale, bastava fare o un buco del dosatore più grande o con un meccanismo a spatola che lo spingeva. Stiamo a vedere. Intanto però è già stata una mezza delusione visto anche il costo.

    1. Ciao Ugo, ho letto la tua recensione, ho da poco acquistato la mdp panasonic ed ho avuto i tuoi stessi problemi, potresti dirmi cortsemente se il lievito a pallini è sempre del tipo istantaneo? io sono riuscita a recuperare quello essicatto a granelli “pizzaiolo” ma non è autolievitante. Volendo aggirare il problma inserendo il lievito nella farina dovrei invertire la sequenza dei prodotti partendo dai liquidi e terminando con i solidi (sul manuale è riportato esattamente il contrario).Altra domanda quale farina utilizzi? sul manuale è riportata la farina di grano duro tipo 550 ma si tratta di quella di semola rimacinata? Sto andando in confusione… ti ringrazio, spero di riuscire. Saluti

    2. sono interessato all’ acquisto della Panasonic SD-ZB2502 in un negozio reale, nel Veneto; qualcuno saprebbe dirmi dove si puo’ trovare ? grazie e saluti a tutti

      1. Ciao Mauri,

        crediamo che tu possa girare fra i vari negozi della tua zona che vendono elettrodomestici e che si occupano della vendita di prodotti con marchio Panasonic. Non sappiamo però di preciso dove. Provato sulle pagine gialle? Dovresti contattare i rivenditori. Se decidessi di optare per l’acquisto online puoi invece trovare nella recensione un pulsante che ti porta direttamente all’acquisto della Panasonic SD-ZB2502 su amazon.it. Noi solitamente consigliamo di andare a spulciare fra le offerte proprio perché è comodo, efficiente, sicuro e hai fino a 30 gg di tempo per restituire il prodotto se non dovesse soddisfare le tue esigenze. 😀

        Ciao,

        Il team di Macchina-del-pane.it

        1. salve
          ho comprato da pochi giorni la Panasonic, ed ho avuto subito un piccolo dubbio
          nel manuale c’e’ scritto che la paletta per l’ impasto deve essere ben fissata sul suo perno (sul fondo del cestello), precisando anche che occorre fissarla bene
          quando ho provato ad inserire sul perno la paletta per l’ impasto per farina normale, la stessa invece che fissarsi sul perno, pare inserita in un perno dal diametro leggermente inferiore, e “balla” vistosamente
          l’ altra paletta non balla, ma non si puo’ certo dire che sia difficoltoso fissarla
          qualcuno puo’ dirmi se e’ normale che la paletta balli un po’ sul perno ?
          qualcuno ha riscontrato la stessa cosa ?
          grazie e saluti a tutti

          1. Rispondo a Mauri:
            anche la mia presentava lo stesso difetto (cestello basculante sul perno e rumorosità notevole in fase di impasto), ho chiesto la sostituzione al venditore. La seconda inviatami era perfettamente funzionante.
            In generale vorrei chiarire che il lievito da utilizzare è il lievito di birra e non quello chimico (adatto invece per dolci o torte salate); esiste sia fresco (panetto da 25 g), sia secco, venduto in bustine da 7 g in tutti i supermercati (pane angeli mastro fornaio o Lidl).
            Per quanto riguarda le farine si possono utilizzare qualsivoglia, a proprio piacimento, anche mix (es. pane bianco: farina 0/farina 00/semola; pane integrale: farina 00/farina integrale in diverse proporzioni)

  8. Sono interessata all’acquisto della macchina del pane Panasonic sd-zb2502. Siccome con le precedenti ho dovuto sostituire il cestello dopo circa 1 anno di utilizzo causa foratura, vorrei sapere se qualche utente ha già avuto problemi del genere e se il ricambio e’ disponibile in Italia. Grazie

  9. Buongiorno,

    ho appena ricevuto in regalo questa macchina del pane ma ho talmente tanti dubbi che ancora non ho fatto neanche un tentativo. Per prima cosa vorrei chiedervi quale tipo di lievito va usato; leggendo il manuale sembrerebbe che si debba usare lievito in polvere utilizzando il dosatore in dotazione e di mettere il lievito nell’apposito dosatore; ma che tipo di lievito si deve utilizzare? (scusate ma sono ai primi passi in questo genere di cucina); ho acquistato del lievito secco in polvere che non necessita di riattivazione in acqua, andrà bene? E il lievito va per forza messo nello sportellino o si può aggiungere subito alla farina come mi sembra facciano in molti?

    Per quanto riguarda la farina, non volendo usare quella di tipo 00 ho comprato una confezione si Senatore Cappelli del tipo “semolato semintegrale di grando duro”; è un tipo di farina adeguato?

    Grazie in anticipo per i vostri consigli
    A.

    1. Ciao Andrea,

      Abbiamo provato la Panasonic SD-ZB2502 già da un pò di tempo, quindi non ricordiamo tutti i dettagli. Possiamo postare il tuo commento, qualcuno ti aiuterà, e invitarti a leggere questa pagina:

      Risoluzione dei problemi

      Ciao,

      Il team di Macchina-del-pane.it

  10. Ho acquistato la panasonic SD-ZB2502 un paio di mesi fa.
    Voglio iniziare dicendo che sono felicissimo dell’acquisto fatto!
    Scrivo questo commento con il solo scopo di essere utile a chiarire alcune delle domande poste sopra.

    Per ora (spero di non tirarmela) non ho mai avuto il problema del lievito che non scende. Ma ho usato il dosatore poche volte e solo con il lievito secco attivo, trovo che abbia senso usarlo solo se si usa la funzione di partenza posticipata (per quelli che amano svegliarsi con il profumo del pane caldo) altrimenti si può aggiungere il lievito con gli altri ingredienti senza alcun problema. Ma concordo pienamente con chi dice che non è questo il modo di risolvere il problema!!!
    Se seguo le ricette che ci sono nel manuale in dotazione alla macchina lo aggiungo proprio alla fine dopo aver messo l’acqua (come da istruzioni senza invertire l’ordine) e non ho mai avuto problemi i risultati sono sempre stati ottimi. Se avete dubbi per il fatto di mettere il lievito subito a contatto con l’acqua sappiate che ci sono ricette che prevedono di sciogliere il lievito nell’acqua!!
    In merito alle farine, il manuale dice di usare quelle di grano duro (si parla di farina di grano duro 550) ma lo dice il manuale…. io ho usato di tutto e anzi, uso di più farine di grano tenero, tipo 0, 00, integrale, ecc. avendo sempre ottimi risultati, a tal proposito il mio consiglio casomai è di usare miscele di farine diverse, di solito le farine 0 o 00 di grano tenero sono più ricche di proteine che formano il glutine che favorisce la lievitazione. Se avete letto il manuale avete capito che uso proprio le farine che il manuale dice di non usare…… Ma ripeto, i risultati sono sempre ottimi!!!
    Ho usato anche i preparati con farine autolievitanti, e in particolare quello per “pane bianco ai cereali” aggiungendo solo acqua e olio, il risultato e stato che facendo vedere/assaggiare il pane ad una mia vicina che lo fa a mano…. adesso vuole comperare anche Lei la macchina…!!!
    Ecco perché ho voluto iniziare dicendo che sono felicissimo dell’acquisto fatto!
    Saluti.

    1. salve, io uso la panasonic 255 da 5 anni quasi tutti i giorni e non ho mai avuto problemi.
      le istruzioni della mia macchina, che vorrei sostituire con questa per rinnovare, dicono di mettere il lievito sul fondo, quello che volete, poi aggiungere la farina ed il resto.
      ho sempre avuto pani lievitati benissimo ed è una ottima macchina.
      consiglio: io metto cottura rapida e lo lascio impastare per 10 min, dopodichè la fermo e metto il programma desiderato. in questo modo la miscelazione delle varie farine è piu omogenea.
      se volete pani migliori usate farine tipo 1 (più ricche di nutrienti e non sfibrate e scottate) e mischiate con 30% di farine multicereali (tipo farina pane nero spadoni, che contiene anche le bustine di ottimo lievito)
      gigisl

  11. Dimenticavo … il glutine rende il pane più elastico, è vero, ma molto più difficile da digerire per lo stomaco … e come se mettessimo della gomma!

  12. ho intenzione di comprare una macchina PANASONIC mod SD- ZB2502 ho letto le varie risposte e se ho ben capito posso usare qualsiasi tipo di farina (in particolare qualla integrale) e posso aggiungere tutti i semi o frutta che voglio? ma si può anche fare il pane con il mosto o dolcetti vari e anche il plum cake?
    come si fa ad evitare la formazione del glutine?
    posso usare un lievito biologico?

    grazie per le risposte Adriana

    1. Ciao Adriana,

      si puoi utilizzare diversi tipi di farina e molti altri tipi di impasti! Per evitare la formazione di glutine devi comprare farine senza glutine (grano saraceno, riso, mais etc)! Che intendi per biologico intendi il lievito madre? Solitamente chi utilizza il lievito madre fa lievitare l’impasto per molto tempo e finisce la cottura in forno, ma non tutti, ognuno poi sperimentando trova la soluzione più congeniale alle proprie esigenze! Ci sono molti forum di cucina che danno delucidazioni in merito!

      Ciao,

      Il team di Macchina-del-pane.it

    1. Ciao Candida,

      se vuoi fare anche le ciabattine e direttamente con la macchina del pane (senza utilizzare solo la funzione impasto e poi dare forma e cuocere successivamente nel forno) dovresti optare per un modello che offra accessori per fare forme alternative di pane. Nel caso delle ciabatte l’unica al momento disponibile sul mercato è la Imetec Zero Glu. Poi ci sono le Home Bread con l’accessorio per le baguettes! La Panasonic SD-ZB2502 ha anche un apposito programma per la lavorazione delle farine senza glutine.

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  13. Buonasera a tutti Voi possessori della “Panasonic SD-ZB2502” , ho una domanda da porvi essendo che non trovo riscontro sulle schede tecniche online e non ho ancora preso la suddetta macchina
    Il mio quesito è il seguente , se durante la lavorazione si spegne la macchina a causa di mancanza di corrente , cosa succede quando ritorna la corrente ?

    Grazie a tutti , resto in attesa di risposte

    1. Rispondo a Fabio:le istruzioni, che puoi scaricare da internet, dicono che se l’interruzione dura meno di dieci minuti, al ritorno della corrente, la macchina continua la lavorazione. Se sul display compare invece la sigla 01 significa che l’interruzione è durata più di dieci minuti, per cui l’operazione è compromessa e si deve rimuovere l’impasto.
      Posso dire di essere molto soddisfatta di questa macchina e del pane che sforna.

    2. Ciao FabioG.
      Se l’interruzione di corrente non supera un certo tempo (mi sembra 10 minuti ma non sono sicuro), non succede nulla, la macchina riparte esattamente da dove era arrivata. Se invece la spegni Tu, quando la riaccendi riparte da zero, cioè devi impostare il programma ecc.
      A quanto ne so comunque è così che funzionano la maggior parte delle macchine del pane.
      NB= se la corrente manca per un periodo troppo lungo quando ritorna la macchina rimane spenta, quindi, o sei li per fare qualcosa e salvare l’impasto a seconda di dove era arrivato il programma, o Ti ritrovi con un impasto da buttare e dover ricominciare tutto dall’inizio.
      Saluti.

  14. Eccomi di nuovo ! MdP arrivata , aperta e controllata mi sembrava tutto ok fino a quando ho provato a mettere le pale nel cestello entrambe presentano un notevole gioco sul perno , è normale ?
    Oppure la devo sostituire ?
    Grazie aspetto risposte

    1. Ciao FabioG, anche la mia è come dici Tu.
      Non so dirti se è normale, anzi sarei curioso anch’io di saperlo.
      Posso solo dirti che sono oltre 5 mesi che la uso e non ho mai avuto problemi.
      Dovesse essere un difetto spero succeda qualcosa entro i due anni di garanzia, comunque ho deciso di dormire sonni tranquilli perché guardando la macchina mentre lavora sembra proprio che quel “gioco” sia voluto, appena inizia a impastare infatti (quando funziona a scatti) è evidente che quel “gioco” rende più fluido il movimento start/stop della pala.
      O forse sono solo io che lavoro troppo di fantasia!!$&%£^&^$£%!!!
      Saluti.

      1. Grazie Valentino, pure io la sto usando senza problemi , ho contattato pure Panasonic e mi dice essere normale , quindi avanti cosi senza problemi a sfornare buon pane

  15. Per Fabio: Il gioco della pala e’ normale; l’importante è’ verificare che il blocco perno-pala-cestello sia solidale quando la macchina e’ in funzione. La mia era difettosa in quanto il cestello non era fisso sul perno ma si muoveva (piuttosto vistosamente e rumorosamente) in fase di impasto, perciò ho chiesto la sostituzione.

  16. Salve, ho appena acquistato una panasonic SD-ZB2502 ma non scende il lievito, e ho già buttato 2 impasti, il lievito usato è quello bianco in bustine senza glutine, ho letto la possibile soluzione del problema sul libretto delle istruzioni, ma non ho risolto il problema, leggendo sul vostro forum che tante altre persone hanno riscontrato la stesso inghippo e sono un po scettica, c’ è un trucco per ovviare a questa problematica ?
    Grazie & saluti.

    1. Il lievito da utilizzare per panificare non è quello chimico (bianco) sia esso per impasti dolci o salati, bensì il lievito di birra che viene venduto sia fresco in panetti, sia disidratato, in buste da 7g. Quello da inserire nel dosatore è quello secco e, per la sua consistenza, non dà nessun problema di rilascio.

      1. Ok ,
        problema risolto con l’ uso del lievito secco ( SCHAR ) quello senza glutine , è uscito un bel panetto fragrante.
        Grazie a tutti per i consigli & buona giornata.

      1. Come già pubblicato, prova a mettere il lievito come primo ingrediente e poi le farine. Lievita benissimo. Come lievito ora uso 1 misurino piccolo di lievito madre in polvere del molino Rossetto che trovi in vari supermercati,poi 1/2 mis piccolo di lievito di birra secco

  17. Salve ho comprato 10 mesi fa la macchina per il pane mod.2502 e all’inizio si è mostrata spettacolare!!!! prò in questi ultimi mesi ho buttato circa una 15 d’impasti in quanto non mi lievità più il pane e né tanto meno me lo impasta con il risultato che la farina per intero mi rimane tutta attaccata ai bordi del panetto che si è malcotto. Ho sempre seguito le indicazioni scrupolosamente ma non riesco a risolvere i problemi. seguo tutto alla regola comprando solo farine indicatomi sul libretto istruzioni e il lievito secco a palline. Sono delusa !!!!! Ovvio che la porterò al centro assistenza !!!!!
    Grazie.

  18. Buongiorno ho da poco acquistato una macchina del panePanasonic 2502, contentissimo. Unico neo, fattomi notare il dover continuare la cottura nel forno circa 30min.Vi sembra giusto, o sbaglio qualcosa ?

    Attendo risposta.
    Grazie
    Claudio

  19. Ho avuto lo stesso problema di Laura (vedi 12 giugno 2014), dopo le prime cotture, nel mio caso solo quattro, le successive non vengono più, ho già buttato tre panetti. La parte bassa del panetto rimane di fatto farina bianca e quindi esce un panetto non impastato e non lievitato … da buttare. Anche io ho notato che la paletta per l’impasto sul perno presenta parecchio gioco che se non ricordo male all’inizio non c’era. Qualcuno può dare qualche indicazione? È un problema della macchina che va portata in assistenza o cosa ?
    Grazie mille a chiunque possa aiutarmi.
    Dario

    1. Ciao Dario,

      ci dispiace per la vostra esperienza negativa! Noi non forniamo questo tipo di assistenza e a distanza è difficile capire cosa ci sia che non vada. E’ ancora in garanzia? In ogni caso ti consigliamo di contattare la Panasonic e sentire cosa hanno da dire in merito.

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

    2. Se volete un consiglio non usate il burro. Io uso l’olio EVO e il pane si impasta bene. Cercate di mettere prima la farina poi il sale ed infine olio e acqua sparsa bene in tutto il contenitore. Io inoltre non metto zucchero anche se so che aiuta a lievitare. Fate attenzione che il lievito scenda perché alcuni lieviti non scendono a causa della loro consistenza. Io lo aggiungevo a mano al momento ma pare si possa mettere anche prima, sciogliendolo nell’acqua. Inoltre lo faccio cuocere mezz’ora in più perché a mio parere viene troppo crudo in 60 minuti.

  20. Hai seguito le ricette del manuale d’istruzioni? Rispetto ad altri ricettari prevedono molta più acqua nel l’impasto. Se così hai fatto prova a ridurre di 20-30 ml la dose di acqua. Ciao

  21. Ciao,

    ho appena acquistato la panasonic SD-ZB2502B e leggendo la recensione si dice “ha una capienza che arriva fino a 1,2 kg” ma il manuale nei vari ricettari parla al massimo di 600 gr. di farina. Qualcuno ha esperienza con impasti di maggiore entità ?

    Grazie

    1. Ciao Giuseppe,

      devi anche considerare il peso degli altri ingredienti, acqua compresa, funziona così anche per le altre macchine del pane.

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  22. Salve a tutti,
    Anche io ho avuto il problema della macchiana che dopo i primi 5/6 cicli ok non va più… Il pane non lievita e sono sicuro di aver ripetuto i tipi e quantità di ingredienti…
    Avete risolto?

  23. Ciao a tutti,
    Solo una info in merito al lievito.
    Da un po di tempo uso il lievito in polvere che trovo nei negozi Lidl, (bustine verdi), lo metto anche nel dosatore e non ho mai avuto il problema che non scende, è praticamente uguale al pane angeli ma costa circa un quarto, 59 centesimi per 6 bustine da 7 grammi; il pane angeli costa circa 1 euro per 3 bustine…..!!!
    Saluti.

  24. Per il problema del pane non lievitato e mal impastato alla fine ho risolto utilizzando solo lievito di birra in granuli che non corre il rischio di non scendere dall’apposito contenitore (quello in polvere a volte rimane attaccato e non scende) e facendogli fare prima degli impasti di dieci minuti finché non vedo che diventa un impasto omogeneo (a volte rimane farina agli angoli e allora dopo aver fermato la macchina sposto la farina al centro con un cucchiaio di legno) , solo quando vedo un impasto omogeneo fermo la macchina e gli faccio iniziare il ciclo classico. Da quando faccio così non ho più avuto nessun problema.
    Dario

  25. Salve a tutti,ho comperato da poco la Panasonic SD-ZB2502 e grazie ai vostri consigli (ad es.che lievito usare) sono soddisfatto dei risultati ottenuti ma ho qualche domandina da porre ai “felici” possessori di questa MdP
    -al contrario di ciò che dice il manuale in molte ricette si inserisce nel cestello prima l’acqua e poi la farina,qual’è l’ordine giusto se devo adattare una ricetta a questa MdP,rispettare o no il manuale?
    -nelle ricette fatte con un misto si segale e farro bisogna cambiare la lama impastatrice?
    -per un pane più digeribile quanto tempo bisogna farlo lievitare (fare programma solo impasto e poi solo il programma cottura n.15)?
    -qualcuno ha provato a fare le marmellate,se si come vengono?
    Saluti.

  26. Salve volevo sapere se con questa MdP è possibile aumentare il tempo di cottura o sono tutti tempi già impostati e non modificabili?
    Saluti.

  27. Salve a tutti, come ho scritto a luglio mi ritrovo con la stessa problematica ovvero la macchina nn cuoce il pane e nn lo lievita. Tutto l’impasto rimane crudo su fondo.ho provato a invertire la miscela degli ingredienti, i lieviti e le farine. Unico risultato che continuo a buttare tutto.!!!! È’ inutile che mi si dice di seguire le istruzioni ( l’ho fatto e rifatto nn sono stupida) insomma gli ingredienti li pago mica me li regalano, pertanto ho interesse e soddisfazione a mangiare il mio pane ma…… Nulla da fare!!! La porto in assistenza Panasonic

  28. Io ho risolto usando sempre lievito di birra in granuli ( quello in polvere può non scendere) e facendogli fare inizialmente subito 10 minuti di impasto con un menù rapido (ovviamente senza mettere il lievito ) e poi lo fermo, controllo se l’impasto è omogeneo e se non lo è a macchina ferma con un cucchiaio di legno o con le dita, provvedo a mescolare la parte rimasta sul fondo o le pareti (la farina di fatto) alla parte già amalgamate in modo da non lasciare residui su fondo o pareti, ripeto la procedura fino a quando non ottengo un impasto compatto e omogeneo. Solo quando ho una pasta bene amalgamate, imposto il menù corretto, metto il lievito nell’apposito contenitore e premo il tasto start lasciandoli eseguire il menù selezionato con i tempi previsti.
    Ci devi perdere un pochino di tempo all’avvio per verificare che sia tutto a posto ma poi tutto funziona a dovere.
    Prova anche tu.
    Ciao

  29. Grazie Dario per la tua risposta, ma non è così che si risolvono i problemi tecnici. Per il prezzo che l’ho pagata intendo!!! non devo stare lì a controllare la macchina!!! è una macchina e deve fare tutto da sola. Vero è che, se l’avessi pagata per esempio £. 80,00 allora sì che potevo stare a controllare il suo ciclo !!!! ma non è così!!! sono difettose e la casa costruttrice lo sà!!!! ciao

  30. Ciao a tutti.
    Scusa Laura vorrei farti una domanda, ma a giugno/luglio hai portato la macchina in assistenza e ti è tornata con gli stessi identici problemi di prima???
    Non voglio assolutamente difendere la Panasonic ma io possiedo questa macchina da un anno circa e posso solo parlarne bene, non ho mai buttato un impasto e faccio prove di tutti i tipi, con diversi tipi di farine, o miscugli vari, invertendo l’ordine farina-liquidi/liquidi farina, mettendo il lievito nel dosatore o direttamente nell’impasto, in quest’ultimo caso usando anche il lievito di birra a cubetti, lo sbriciolo un po con le mani e via senza star li a scioglierlo nell’acqua ecc. e con l’impasto medio da 500gr. ho visto che mezzo cubetto da 25gr di lievito è sufficiente, non ho ancora capito perché sconsigliano l’uso di questo lieviti con la mdp.
    Comunque sia, ho sempre ottimi risultati.
    Quindi il mio consiglio è di rivolgerti all’assistenza e pretendere che la macchina funzioni a dovere, perché quello che ti succede non è per niente normale!!!
    Saluti.
    PS=anche la mia presenta un evidente gioco della paletta ma questo non mi ha mai creato problemi!

  31. Salve, essendo importata dalla Germania è provvista di spiegazioni e ricettario in italiano? La lingua sul display può essere impostata in italiano? Grazie.

    1. Ciao Gianfranco,

      hai conservato la ricevuta? Contatta il rivenditore o la casa produttrice. Noi non forniamo assistenza tecnica o di manutenzione!

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

    1. Ciao Laura,

      sono due modelli differenti, dipende dalle tue esigenze. Noi ti consiglieremmo la Panasonic SD-ZB2502 se non ti interessa la possibilità di utilizzare una macchina che può salvare dei programmi personalizzati (sempre con delle limitazioni; per maggior info guarda le istruzioni) come la Kenwood BM450.

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  32. Ciao ho provato a fare il pane con il lievito istantaneo in polvere ed è venuto un disastro: il lievito non scendeva. Ho riprovato con il lievito di birra in polvere e tutto è andato alla grande: il lievito scende e il pane è buonissimo.
    Ciao

  33. ciao.io sono moldava percio chiedo scusa se non scrivo a modo l,italiano..anche e ce lo una machina panas 2502 va bennissimo dal inizio..o pagatto 200 euro nel mio paese pero voglio comprare una per mio padre..se colquno lo voglie vendere io lo prenderei voglientere..certo senza diffetti..sono di reggio emiliamio lucia..grazie.

  34. Buon giorno , ho acquistato la panasonc sd-zb2502. E’ da diversi giorni che con il programma 1 la macchina incomincia a impastare dopo 1 ora e non come prima 30 minuti ; mi sapete spiegare il motivo?

    1. Ciao Antonio,

      purtroppo non rispondiamo a domande concernenti manutenzione, assistenza tecnica o di uso del prodotto successivo all’acquisto.

      Pubblichiamo comunque la tua domanda, nel caso qualche altro utente abbia avuto un caso simile al tuo e possa aiutarti. Altrimenti per avere delucidazioni in merito ti consigliamo di contattare direttamente la Panasonic.

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  35. Salve a tutti, ho delle domande precise da fare, se potete rispondete in ambiera altrettanto precisa:
    1- avendo bisogno di far lievitare molto il pane (se no non lo digerisco) sto cercando una macchina del pane che faccia in automatico il pane con lievitazione lunga (es. 6 ore), esiste una macchina così?
    2- la Kenwood bm 450 ha i programmi personalizzabili, ok, ma posso decidere di impostare la fase di lievitazione a sei ore ad esempio? O ci sono dei limiti?
    3- nel caso, potrei con la Panasonic in questione avviare il programma del pane, fermare la macchina per far lievitare l’impasto e poi farla ripartire ma SOLO per cuocere?
    Grazie

    1. Ciao Lorenzo,

      visto che ci chiedi informazioni sulla lievitazione ti rispondiamo come abbiamo risposto anche ad altri utenti:

      “la Kenwood BM450 puoi personalizzare le ricette riuscendo a impostrae 3 lievitazioni (intervallate da impasti) che hanno i seguenti limiti:
      -lievitazione 1: puoi impostare dai 20 ai 60 minuti
      -partono 15 secondi di impasto (non modificabile)
      -lievitazione 2: da 0 a 2 ore
      -altri 15 sec, non modificabili, di impasto
      – lievitazione 3: fino a 2 ore

      Per un totale di 5 ore di lievitazione; ti consigliamo comunque di visionare il libretto istruzioni che puoi trovare anche sul sito della kenwood per farti un’idea.”

      Se hai intenzione di utilizzare tempi di lievitazioni più lunghi ti suggeriamo i seguenti modelli:

      Imetec Zero Glu che non ha programmi personalizzabili ma ha il programma:

      ” Pane con pasta madre (cassetta)
      Questo programma è caratterizzato da 3 lievitazioni molto lunghe che favoriscono la
      buona riuscita di quelle lavorazioni a base di poco lievito o a base di pasta madre. Ogni
      lievitazione dura 1h e 40 minuti ed è intervallata da un brevissimo reimpasto. Durata lunga:
      complessivamente 6 ore e 17 minuti. ” (per la crosta con doratura media aggiungiamo noi).”

      “Oppure la Sana Smart Bread Maker Exclusive (i modelli Basic e Standard cambiano rispetto all’Exclusive gli accessori e per la Basic il materiale di rivestimento che è in teflon).E’ l’unica macchina con cui puoi selezionare tempi di impasto, lievitazione (fino a 10 ore) e temperature di cottura a tuo piacimento:

      Programmi principali
      Programma n. 1
      Programma n. 2
      Programma n. 3
      DESCRIZIONE PROGRAMMI COTTURA Impostazione tempi
      OFF=0
      Start rimandato
      Preriscaldamento
      Impost. inizio avviamento
      Impostazione temperatura preriscaldamento
      0 – 10 ore
      20 – 55 °C
      Impastatura 1
      (Knead 1)
      Impostazione tempo di impastatura
      Velocità di impastatura:
      P0=0 %, P1=10 %, P2=50 %, P3=100 %
      0 – 15 min.
      P=0, P =1, P =2, P=3
      Lievitazione 1
      (Rise 1) Impostazione tempo lievitazione
      0 – 5 ore
      20 – 55 °C
      Impastatura 2
      (Knead 2)
      Impostazione tempo di impastatura
      Velocità di impastatura:
      P0=0 %, P1=10 %, P2=50 %, P3=100 %
      0 – 15 min.
      P=0, P =1, P =2, P=3
      Lievitazione 2
      (Rise 2) Impostazione tempo lievitazione
      0 – 5 ore
      20 – 55 °C
      Cottura 1
      (Bake 1)
      Impost. tempo di cottura
      + temp. di cottura
      0 – 2 ore
      50 – 230 °C
      Cottura 2
      (Bake 2)
      Impost. tempo di cottura
      + temp. di cottura
      0 – 2 ore
      50 – 230 °C
      Cottura 3
      (Bake 3)
      Impost. tempo di cottura
      + temp. di cottura
      0 – 2 ore
      50 – 230 °C
      Ogni funzione del programma 1, 2 o 3 ha 2 passi d’impostazione (per es. tempo +
      temperatura).

      Dai un’occhiata alle istruzioni.”

      Con tutte le macchine del pane, compresa la Panasonic, che hanno i programmi di solo impasto e sola cottura puoi far lavorare dapprima l’impasto e poi impostare il programma di sola cottura per cuocere.

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

    2. Vorrei solo dire che io ho la Panasonic SD-ZB2512 ed è vero che non è possibile personalizzare i programmi ma puoi solo impastare e poi cuocere. Il che vuol dire che dopo che hai impastato la sera, lasci l’impasto nella macchina e lo cuoci la mattina. Ho anche provato solo ad impastarlo e poi rimettere un intero programma che parte dall’impasto alla cottura e il pane viene bene. Lievitato a lungo e due volte. Unica pecca, lo ripeto, a mio parere con un’ora viene crudo e così io lo lascio mezz’ora in più.

  36. Grazie! Risposta veloce e precisa.
    Come mai non avete inserito la Sana smart bread maker exclusive tra la lista delle migliori macchine? Se fosse nella lista sarebbe la migliore? E poi non trovo recensioni su questa macchina a parte la vostra? Perchè? È un marchio di cui fidarsi la “Sana”?
    Grazie

    1. Ciao Lorenzo,

      Noi abbiamo recensito e provato la macchina qualche mese fa e possiamo garantirti, anche se al momento non è nella classifica delle migliori macchine del pane, che è un ottimo modello, solido, facile da pulire, con ottimi imateriali di produzione e lavora molto bene per questo ci sentiamo di consigliarla.

      “Il marchio “Sana”, nato in Repubblica Ceca, è specializzato in piccoli elettrodomestici da cucina che contribuiscono alla Vostra salute.
      E’ un marchio creato in Europa e si propone innanzitutto ai mercati europei. Sono stati necessari alcuni anni prima di trasformare le nostre idee in prodotti finali ma finalmente siamo pronti. Oltre alla produzione, cerchiamo di essere i primi utilizzatori dei nostri prodotti ed apportare sempre qualche novità al fine di perseguire il nostro primo obiettivo: uno stile di vita sano…anzi, SANA.
      Sappiamo che i nostri clienti sono abituati a riflettere su come migliorare il loro stile di vita e saremmo lieti che condividessero con noi le loro idee, che ci recapitassero le loro richieste. Noi continuiamo nel nostro lavoro e cerchiamo di evolvere sempre i nostri prodotti, pensando durante la loro progettazione alla salute, alla sicurezza e alla facilità di manutenzione. I prodotti “Sana” hanno dimensioni compatte, profili semplici, sono realizzati con materiali eccellenti e il loro impiego quotidiano è pronto per una lunga durata senza inconvenienti.
      Anche se il nostro mercato principale sono i paesi europei, i nostri apparecchi sono apprezzati in tutto il Mondo.”

      Unica cosa è la reperibilità dei ricambi ma puoi contattare direttamente la Sana e sentire cosa ti dicono:

      Tel.: +39 333 9144963
      e-mail: info@prodottisana.it

      Per quel che abbiamo visto sono efficienti e disponibili nei confornti dell’utenza, anche se sono meno conosciuti sul mercato.

      Magari fai un salto sui loro siti e fatti un’idea!

      Poi, se avrai tempo, facci sapere cosa deciderai e come ti troverai!

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  37. Da quello che capisco io leggendo varie opinioni sul web,mi sembra di capire che al momento l’unica macchina del pane che ha una vera ed effettiva partenza ritardata sia la panasonic zb2502 o sbaglio?Vorrei essere sicura che sia cosi,io vorrei una macchina dove preparo gli ingredienti la sera,programmo la partenza la notte e mi risveglio la mattina con il pane caldo,non ho ancora la certezza che si possa fare.E con la imetec zero glu cosa ne dite?è possibile fare tutto ciò o no,perchè mi sembra di capire che non è possibile,peccato perchè ha anche la possibilità all’occorrenza di fare i panini,ovviamente non con la partenza ritardata.Grazie di tutto

    1. Ciao Mara,

      perché dici che non è possibile? Anche la Imetec Zero Glu offre la possibilità di posticipare l’avvio. Questo è ciò che è scritto sul libretto istruzioni:

      “Per alcuni programmi è possibile utilizzare l ’avvio ritardato in modo da avere il pane pronto
      fino a 15 ore successive. Si sconsiglia l’uso di questa funzione con ingredienti deperibili o
      a base di farine senza glutine.
      La funzione avvio ritardato è attiva solo con i programmi n. 1, 3, 8, 10, 14, 17.
      • Inserire gli ingredienti nel contenitore cassetta (18) in quest’ordine: ingredienti liquidi, farina,
      lievito, sale e zucchero. Questi ultimi 3 non devono entrare né in contatto fra di loro né con l’acqua.
      • Selezionare il programma, la forma ed il livello di cottura desiderato come specificato
      nel paragrafo precedente.
      • Premere consecutivamente i tasti + (14) e – (15) per selezionare dopo quante ore /
      minuti desiderate che il pane sia pronto. Esempio: se sono le ore 12:30 e desiderate
      il pane pronto per le ore 18, selezionate 5:30. Una pressione prolungata dei tasti
      consente uno scorrimento più veloce.
      • Premere il tasto START (13) (fig H): si accenderà la spia del tasto MENU (12) e sul
      display comparirà una freccia (11.6) in corrispondenza della scritta TIMER.
      • La macchina resterà in attesa per il tempo programmato. ”

      Ciao,

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  38. Buonasera. Vorrei comprare una macchina del pane che faccia buon pane. Ho letto che molti reputano la panasonic 2502 tra le migliori come qualità del pane. Che differenza c’è con la più recente 2512?

    1. Ciao Lorenzo,

      La Panasonic SD-ZB2512, come hai già capito, è l’evoluzione della SD-ZB2502, rispetto alla quale vanta alcuni miglioramenti. L’aspetto più rilevante è che il range dei programmi è stato esteso a 33 dai 27 del modello più vecchio, e tra questi è incluso anche l’apposito programma per la panificazione con lievito naturale. Gli altri aspetti sono rimasti pressoché invariati, a partire dalla potenza assorbita (550 W) fino alle pezzature disponibili (XL, L e M) e ai tre livelli di doratura.

      Ciao!

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  39. Salve, dalle prime impressioni sembra una macchina fantastica, è possibile secondo voi preparare l impasto per la pasta all’uovo fatta in casa?

    1. Ciao Michele,

      La Panasonic SD-ZB2502 non ha un programma apposito per l’impasto della pasta non lievitata, quello che potresti provare a fare sarebbe sfruttare la fase di impasto di uno degli altri programmi e arrestare il ciclo prima che inizi la fase di cottura.

      Ciao!

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  40. Gentili signori, visionate le generali caratteristiche di queste 3 mdp (Sana bread maker exlusive, Panasonic SD-ZB 2512, Beem 3 in) vi chiedo consiglio su quale delle 3 può essere la più adatta per una panificazione e preparazioni gluten free, utilizzando anche farine autoprodotte, e che sia sicura per i materiali di pale e cestello a contatto con le sostanze alimentari (heavy metal free, pfoa free ptfe free e nickel free). Mi scuso ma non mi è facile orientarmi. Grazie di cuore per la vostra pazienza…

  41. Scusate, sempre relativamente al commento appena rilasciato, (miglior macchina per panificazione gluten free e con materiali sicuri) ho dimenticato di chiedere quale tra le seguenti 3 (sana smart bread eclusive, beem 3 in 1 e Panasonic 2512) sia la più adatta oltre che per le preparazioni gluten free anche per panificazioni con farina integrale (sempre gluten free). Grazie…

    1. Ciao Valentina,

      Delle tre che hai menzionato la più versatile dal punto di vista della programmazione è senza dubbio la macchina Sana Smart Bread Maker Exclusive, che ha sì solo tre programmi preimpostati, ma offre la possibilità di modificare come preferisci ciascuna fase della lavorazione, dalla durata e potenza dell’impasto (un fattore quest’ultimo importante per lavorare gli impasti senza glutine, solitamente più duri di quelli tradizionali) fino alla durata della cottura. Mancando la possibilità di selezionare la pezzatura, questa versatilità torna utile anche qualora volessi sfornare forme di pane più piccole, dato che la pezzatura massima è di ben 1,7 kg. È perfettamente sicura dal punto di vista dei materiali, almeno per quanto riguarda cestello e pale che sono in acciaio inox. Sono rivestiti in materiale antiaderente gli stampi per le baguette, che puoi però almeno rivestire con della normale carta oleata da forno qualora volessi evitare il contatto con l’impasto.

      Ciao!

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  42. Buon giorno, vorrei sapere se qualcuno ha provato a fare l’impasto acido spontaneo diversamente da come suggerisce il manuale e se mi può dire come lo ha fatto. Io non trovo la farina di segale nei supermercati. Poi vorrei chiedere se la macchina SDZB2512 che possiedo si può programmare che si spenga da sola perché a me sembra che la debba spegnere io altrimenti continua a cuocere. Tanto e vero che la lascio sempre una mezz’ora in più perché a mio parere il pane viene crudo in un ora. Infine vorrei sapere a che temperatura devo cuocere il pane nel forno di casa. Ho provato due volte a cuocerlo nel mio forno ma viene troppo duro fuori.

    1. Ciao Laura,

      Stando al libretto d’istruzioni, dovresti poter modificare a piacere il tempo di cottura per i programmi 15 (solo cottura), 26 (marmellata) e 27 (composta); la funzione di spegnimento automatico a fine cottura ci sembra però manchi del tutto.

      Ciao!

      Il Team di Macchina-del-pane.it

      15 26 27

      1. Si infatti, come pensavo non c’è un programma che spenga automaticamente la macchina del pane e vi dico che anche il numero 18 solo cottura non si spegne da solo. Tu programmi il tempo ma alla fine di quel tempo la devi spegnere altrimenti mantiene il calore.

  43. per ottenere un pane più cotto senza lasciarlo più tempo dentro ridurre in proporzione le quantità di ingredienti.
    300 g. di farina
    stessa quantità di lievito
    180 ml di acqua
    e selezionare sempre il programma 1 con crosta dark

    1. Ciao Caterina,

      No, tra i programmi non c’è quello per la pasta fresca.

      Ciao!

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  44. Mi ritrovo con il diffuso problema del lievito che non scende
    problema esistente già sul 2502 e continua ad esistere nel 2512.
    Loro nella risoluzione dei problemi si arrampicano sui muri con la fantasiosa giustificazione delle cariche eletrostatiche (se fosse vero sarebbe bastato sostituire l’imbutino in plastica (elettrostatica) con uno in inox. Il problema è di principio, le pareti inclinate tendono a compattare il lievito, se ‘polveroso’, infatti (dicono) quello in granuli dovrebbe funzionare. Sarebbe bastato fare il dispensatore di lievito come quello degli ingredienti aggiuntivi cioè a ribalta. Quindi il difetto non è risolvibile dai centri assistenza, e nemmeno con modifiche faidate.
    Tutto questo discorso per arrivare a chiedere i tipi e marche di lieviti che vi funzionano.

  45. nonostante che miei precedenti interventi non siano stati pubblicati.
    segnalo delle imprecisioni del manuale di istruzione relativamente alle farine
    si parla di farine con W550, praticamente inesistenti e di grano duro, che come tutti sanno la panificazione di fa con grano tenero
    e si confonde la classificazione di legge italiana OO O 1 2 integrale con la durezza o forza della farina, oltretutto tale classificazione è rilative a farine di grano tenero, le ‘farine’ di grano duro si chiamano semole.
    Quindi le indicazioni del manulale sono tutte falsate come pure per i lieviti. In oltre la forza delle farine (W) fra le altre cose indica la capacità di assorbire acqua e dei tempi di impasto.
    La macchina è valida meccanicamente ma assulutamente non flessibile ed inaffidabile per le istruzioni

  46. aggiungo che ho scoperto che ho scoperto che quello che viene chiamato type 550 sarebbe la classificazione tedesca corrispondente alla nostra ‘O’

    1. Ciao Livio,

      Ti ringraziamo per le dettagliate precisazioni che ci hai dato, saranno senz’altro utili ad altri utenti! Per quanto riguarda la tua domanda sui lieviti, noi avevamo effettuato ai tempi i nostri test con normale lievito in polvere e non avevamo avuto particolari problemi. Speriamo qualche altro utente abbia qualche esperienza in più per poterti aiutare!

      Ciao!

      Il Team di Macchina-del-pane.it

  47. completo le informazioni
    da fonti attendibili la forza della farina per panificazione divrebbe stare attorno a W200 e P/L 0.5
    portroppo tale dato importantissimo non viene riportato sulle confezioni domestiche che oltretutto sono delle miscele di farine spesso ignote sia come tipologia che come caratteristiche
    La forza W è la caratteristica sia della lavorabilità sia la capacità di assorbire acqua sia del contenuto proteico
    I tipo di raffinazione (OO O 1 2 integrale) come il contenuto proteico ed il W (forza) ed il P/L sarebbero obbligatori per legge, ma si trovano solamente nelle confezioni indistriali
    Nei vari siti di molini ci sono infinità di farine per uso domestico, ma quasi sempre semnza questi parametri fondamentali.
    Ancora peggio è la situazione sui lieviti ed acceleranti
    la strada della pasta madre vanifica la funzione automatica del lievito presente su questa macchina Panasonic.
    Altra limitazione di questa Panasonic è la NON possibilità di memorizzare un ciclo personalizzato cosa fondamentale cambiando tipo di farine (loro prevedono sola tipo ‘O’) cioè a diversa forza che implica quantità di acqua diverse, tempi di impasto e lievitazione diverse.
    Quindi ad oggi reputo questa Panasonic, ottima meccanicamente ma fatta da chi di panificazione non ne sa nulla.
    Basterebbe poco, aggiungendo la possibilità di cicli personalizzati ed un sistema di caduta del lievito simile a quello degli ingredienti aggiunti.
    Un’opportunità persa
    Da analizzare altre marche…

  48. Ho appena comperato sd-zb2512 panasonic e ho buttato i primi due pani fatti ,la mollica si può rimpastare ma fuori e’ cotto ,ho seguito le indicazioni ( cottura 1e 2) e dosi libretto istruzioni .
    Mi sapete dire quale potrebbe essere il problema

    1. Ciao Cristina,
      Se pensi di aver seguito le istruzioni correttamente potrebbe trattarsi di un malfunzionamento.
      Ciao!

      Il Team di Macchina-del-pane.it

Lascia un commento

Hai domande sul prodotto Panasonic SD-ZB2502?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

Se invece hai bisogno di un consiglio, o vuoi la nostra opinione su un prodotto che ancora non abbiamo recensito, scrivi la tua domanda qui

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *